I controlli sulla Raccolta Differenziata

Un classico comportamento di inosservanza della Raccolta Differenziata
"Due sacchetti trasparenti di grosse dimensioni posti per terra sul marciapiede e appoggiati alla campana"

Con l'ausilio delle foto vogliamo mostrare come si comporta un ispettore ASIA (l'ispettore ASIA è un operatore con provata esperienza maturata in almeno dieci anni presso le unità operative dell'Azienda a cui gli è stato riconosciuto, a seguito di un ulteriore percorso formativo, la qualifica di "ispettore ambientale") durante un normale controllo quando si trova di fronte ad un caso di inosservanza delle regole basi della Raccolta Differenziata.

L'ispezione, eseguita nell'ambito di un'azione pianificata di controllo e prevenzione sulla corretta pratica della Raccolta Differenziata, è stata effettuata in data 10 Luglio 2017 in prossimità di una postazione a campane in Piazza degli Artisti alle ore 7:30.

L'ispettore nel suo giro di controllo ha rilevato, in corrispondenza di una postazione di campane per la raccolta differenziata, un classico del conferimento selvaggio e cioè due sacchetti trasparenti di grosse dimensioni posti per terra sul marciapiede e appoggiati alla campana con la bocca gialla per la raccolta di Plastica e Metalli (foto 1).

Dall'osservazione dei contenuti, come si evince dalla foto 2, risulta subito evidente, che nel primo sacchetto quello posto a sinistra, oltre alla presenza di un mozzicone di sigaro* e un cartoncino* bianco sussistono scarti alimentari (panini*) e vaschette in alluminio* per alimenti. Si tratta quindi, di rifiuti che non provengono da una utenza domestica ma bensì da una utenza commerciale. In questo caso, per l'abbondante presenza di panini* nel sacchetto, l'ispettore orienterà le ricerche successive verso un pub, una rosticceria o attività di ristorazione affini poste in zona.  

foto 1

foto 2

Nel secondo sacchetto (foto 3-4-5), quello di destra, l'ispettore osserva la presenza di un grosso quantitativo di carta con alcuni bicchieri in plastica* di colore giallo e bianco, un contenitore in plastica di yougurt*, una custodia in alluminio* di una cialda per caffe, alcune bottiglie di plastica* e qualche contenitore in plastica* di caramelle o gomme. Aprendo il sacchetto e approfondendo la natura del contenuto ha potuto osservare, con maggior dettaglio, la presenza di numerosi bigliettini*(ticketing utilizzati da una banca), un grosso quantitativo di carta* formato A4 con i riferimenti e un sacchetto di plastica con dentro un contenitore di alluminio* con scarti alimentari*. In questo caso, sia la presenza di carta intestata da ufficio (foto 4 e 5), sia i numerosi bigliettini (ticketing anch'essi intestati - foto 4 e 5) e sia la tipologia di rifiuti, tipica di un contesto di lavoro da scrivania (bicchierini di caffe, contenitori di mentine o gomme, etc.) non lasciano dubbi sul titolare amministrativo del rifiuto contenuto nel sacchetto. 

foto 3

foto 4 e 5

Eseguita l'analisi del contenuto dei due sacchetti e acquisiti i nominativi dai riferimenti individuati sui rifiuti (carta intestata, scontrini, etc.), l'ispettore procede con il sopralluogo della zona (foto 6) per individuare gli utenti amministrativi titolari dei rifiuti e procedere con la stesura del verbale con relativa applicazione della sanzione (foto 7).

foto 6

foto 7

In questo caso, così come per altri conferimenti selvaggi, per evitare la sanzione bastava un minimo di impegno nel differenziare correttamente i rifiuti. Tutte le vaschette di alluminio così come i bicchieri, bicchierini e bottiglie di plastica andavano conferiti nella campana gialla; i panini con gli altri scarti alimentari andavano conferiti nell'umido (cassonetto marrone); mentre carta e cartoncino nella campana bianca. Inoltre si fa presente, che in questo caso specifico le campane per la plastica e metalli e per la carta così come i cassonetti per l'umido sono installati a meno di 100 metri in linea d'aria dagli esercizi commerciali a cui siamo stati costretti, nostro malgrado, ad eseguirie un'azione sanzionatoria.

* Se non conosci dove buttare un materiale puoi rivolgerti al "Dove lo butto?", uno strumento che ti permette, inserendo il nome dell'oggetto (Siringa per puntura, Mozzicone di sigaretta, Bicchiere in plastica, Bottiglia in vetro, etc) che per te è diventato rifiuto, di conoscere la frazione (Carta, Vetro, Plastica e Metalli, Umido, abiti Usati, etc) e quindi il contenitore o il posto da utilizzare per il conferimento. Il "dove lo butto?" lo trovi in Home Page oppure nel menù laterale sempre pronto a darti una mano.

L'utilizzo del "Dove lo butto?" è semplicissimo, occorre digitare le prime tre lettere e lo strumento di aiuterà proponendoti una lista di oggetti tra cui selezionare quello che cerchi.

Ultima modifica: 02/08/2017

file pdf

Calendari porta a porta

E’ possibile scaricare i calendari, in formato pdf, dei quartieri dove è stata attivata la raccolta differenziata porta a porta
 

Servizi territoriali

Cerca i servizi intorno a te e visualizza il calendario delle raccolte della tua zona.

Ritiro ingombranti

E’ possibile effettuare il ritiro per massimo 3 colli per volta, L’appuntamento ingombranti può essere prenotato solo ed esclusivamente dalle utenze domestiche.

 PRENOTA RITIRO